Assi – Il blog sul soccorso stradale

5 gennaio 2015

Archiviato in: Uncategorized — gancio @ 11:35

A9, fermo sulla corsia di emergenza
Arriva il carro attrezzi e lo investe
Poteva finire tragicamente l’incidente accaduto ieri in autostrada dove un uomo di 37 anni, fermo sulla corsia di emergenza dopo avere forato una gomma, è stato investito dal carro attrezzi poco prima dell’uscita di Fino Mornasco
Una domenica davvero sfortunata, non la scorderà facilmente il 37enne che – suo malgrado – ne è stato protagonista.
Intorno alle 17 l’uomo si ferma con le quattro frecce lampeggianti sulla corsia di emergenza dell’autostrada A9, poco prima dell’uscita di Fino Mornasco, perché si accorge di aver bucato.
Accosta, scende dall’auto e vede la gomma a terra, quindi chiama i soccorsi. Arriva in pochi minuti il carro attrezzi ed è in quel momento che al primo colpo di sfortuna se ne aggiunge un altro, ben più grave. Mentre sta facendo manovra, infatti, il conducente del carro attrezzi urta inavvertitamente il proprietario dell’auto, che stava assistendo alle operazioni.
A quel punto è stata chiamata l’ambulanza e i sanitari hanno prestato le prime cure al 37enne. In seguito all’urto avrebbe rimediato fratture agli arti inferiori, è stato subito trasportato all’ospedale Sant’Anna in codice giallo. Sul posto anche la polizia stradale per effettuare i rilievi e accertare con esattezza la dinamica dell’incidente.
dal quotidiano La Provincia di Como
sconcertante; serve più sicurezza. le distrazioni sono fatali!

La Provincia di Como

2 commenti »

  1. Senza conoscere i fatti ” se ne deduce che il conducente e i trasportati della vettura se ,venivano fatti accomodare in gabina del carro attrezzi prima di iniziare le operazioni di soccorso si sarebbero evitati Rischi &pericoli con questo non corretto modo di soccorso stradale in autostrada ; le procedure di sicurezza vanno riviste e i protocolli aggiornati “” per poter lavorare in regime di sicurezza “”si devono adottare semplici accorgimenti che inducono di mettere in sicurezza

    Commento di Maurizio — 6 gennaio 2015 @ 08:54

  2. Senza conoscere i fatti ” se ne deduce che il conducente e i trasportati della vettura se ,venivano fatti accomodare in gabina del carro attrezzi prima di iniziare le operazioni di soccorso si sarebbero evitati Rischi &pericoli con questo non corretto modo di soccorso stradale in autostrada ; le procedure di sicurezza vanno riviste e i protocolli aggiornati “” per poter lavorare in regime di sicurezza “”si devono adottare semplici accorgimenti che inducono in modo automatico la immediata messa in sicurezza degli occupanti del veicolo e solo successivamente l’area di soccorso con recupero in sicurezza& ripristino dei requisiti di mobilita dell’area autostradale”" sicurezza” sicurezza x noi soccorritori x l’ utente autostradale x la polizia & tutti coloro che concorrono x la sicurezza” come prima dotazione carro doppia cabina, protocolli condivisi di sicurezza, addestramento& formazione sulla sicurezza congiunto & costante” essere edotti del pericolo che si corre in autostrada dove la velocità e un elemento primario di valutazione x interventi in sicurezza ” ovviamente la sicurezza come elemento fondante x ogniunk dei vari utenti autostradali & stradali “”"

    Commento di Maurizio — 6 gennaio 2015 @ 09:07

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Funziona con WordPress